slider image

Ronco del Gnemiz

Udine

 

L’azienda è in regime biologico ed è iscritta alla sezione produttori biologici dell’ERSA. Tutte le procedure di lavorazione in campagna vengono svolte nel rispetto del territorio di origine, della sua salvaguardia e valorizzazione. È certo che una posizione come quella in cui il Gnemiz si trova, richiede distinte attenzioni: l’obiettivo è quello di gestire la terra con il massimo del buon senso. La vinificazione è solo la conseguenza del nostro lavoro in campagna; si raccolgono uve profumate, mature, ricche del sapore di questo posto. Si trattano con gentilezza per non perdere nulla di ciò che la natura ci ha dato. Pressature soffici, decantazioni a freddo, fermentazione in barriques, malolattiche escluse (tranne che nel Chardonnay), cura, selezione minuziosa per ottenere vini bianchi eleganti e piacevoli (pur essendo spesso molto ricchi), con un tratto classico. Macerazioni sulle bucce in tini d’acciaio, lunga permanenza in barriques, per gli austeri vini da bacca rossa... un’intensa fatica che dalla campagna entra in cantina; qui la terra non è clemente con chi non ha coraggio di fare scelte estreme. Tanto sforzo viene ripagato da vini rossi con una capacità d’invecchiamento rara in altre zone del Friuli. La filosofia del Gnemiz è “mi piego ma non mi spezzo”; la terra ti diventa amica quando la tratti bene e ti dà i suoi chiari segnali. Noi qui non amiamo le mode e le tendenze, da anni lavoriamo per perfezionare i risultati ottenuti, talvolta in cattività, con tenacia e caparbietà... forse siamo come i nostri vini, austeri ma veraci.

Serena e Christian Patat